La Russia sta cercando di assicurarsi il territorio più vicino al proprio confine che brama da anni e pone le basi per combattimenti brutali in un’area già devastata da più di un mese di guerra. Con l’assalto russo che si protrae per un secondo mese, Mosca non ha il pieno controllo della regione. Le forze del paese stanno combattendo per conquistare due villaggi intorno alla città di Donetsk, che è detenuta dai ribelli sostenuti dalla Russia. Mosca ha detto che si sta avvicinando alla fine della prima fase della sua operazione militare in Ucraina. Venerdì, il presidente Biden si è recato in Polonia e ha incontrato le truppe statunitensi di stanza vicino al confine ucraino, poiché i funzionari di Mariupol hanno affermato che circa 300 persone sono state uccise in un teatro bombardato la scorsa settimana. Le forze russe si stavano riorganizzando in quelli che sembravano essere i preparativi per una rinnovata offensiva nell’area che si estende da Luhansk lungo il confine meridionale della Russia con l’Ucraina a ovest della città portuale meridionale di Mariupol, che ha visto la guerra strada per strada. L’intero confine orientale con la Russia è coperto dalla regione industriale del Donbas. I ribelli sostenuti dalla Russia hanno tenuto brevemente parti di Mariupol, prima che le forze ucraine le respingessero. Serhiy Haidai, capo dell’amministrazione statale militare regionale di Luhansk, ha affermato che le forze russe stavano attaccando i magazzini alimentari. Le truppe russe hanno danneggiato edifici residenziali nella regione di Luhansk. Poiché le forze ucraine hanno riguadagnato terreno nell’area in cui le truppe russe hanno avuto un certo successo dopo l’inizio dell’invasione, Mosca ha intensificato la sua attenzione sull’area. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha dichiarato venerdì che i russi stanno combattendo gli ucraini a Kherson. C’è un veicolo militare russo distrutto vicino a un’autostrada. Sabato sono in programma 10 corridoi umanitari, inclusa una via di fuga da Mariupol a Zaporizhzhia, che è diventata un’importante stazione di passaggio. Secondo l’amministrazione militare regionale, veicoli corazzati e carri armati russi sono entrati a Slavutych, la città che ospita i lavoratori della centrale nucleare di Chernobyl. Sabato il sindaco di Slavutych ha detto ai residenti nella piazza principale di aver negoziato un accordo con le forze russe per rimanere fuori in cambio della rinuncia alle armi automatiche. Sabato il ministero della Difesa russo ha dichiarato che i suoi missili avevano colpito obiettivi a ovest della capitale. Mosca ha attaccato su più fronti per prendere la capitale dell’Ucraina. Nei primi giorni di combattimento, le truppe ucraine sono state in grado di respingere un assalto aereo per prendere Kiev, fermare le colonne di carri armati che si dirigevano verso la città e impedire l’avanzata russa in altre aree. Le truppe ucraine sono state armate con armi anticarro e missili di difesa aerea forniti dagli Stati Uniti e da altri paesi occidentali. I funzionari della difesa occidentale ritengono che la Russia abbia subito migliaia di morti nei combattimenti, ma il conteggio delle truppe uccise di Mosca è più che raddoppiato. Sabato, il capo dell’Ossezia del Sud, una repubblica in Georgia sostenuta dalla Russia, ha detto che le sue truppe si sarebbero unite alla guerra in Ucraina.