Lo ha detto il sindaco della città alla Cnn. Secondo il sindaco della città dell’Ucraina settentrionale, alcuni razzi hanno colpito direttamente l’ospedale e uno degli edifici, il reparto dove vengono curati i malati di cancro, è stato colpito in pieno. Il primario dell’ospedale ha detto come sarebbero stati feriti i medici. Il raid delle truppe russe è avvenuto nei giorni in cui le forze di Mosca si stavano ritirando dalla regione, come riporta il Guardian. Secondo Viacheslav Chaus, “nella regione sono possibili attacchi aerei e missilistici, nessuno lo esclude”. Chaus ha detto che le truppe russe sono ancora sulla nostra terra e che le forze ucraine non hanno abbassato la guardia. Fonti dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino affermano che i russi hanno usato i bambini ucraini come scudi umani. I bambini russi sono stati caricati su camion per mettere al sicuro un convoglio di equipaggiamento militare nel villaggio di Novy Bykiv. Secondo il Kiev 007, le truppe di Mosca usano i bambini come ostaggi per impedire alla popolazione locale di fornire le coordinate dei loro movimenti all’esercito ucraino. L’articolo “Razzi russi hanno distrutto il reparto di oncologia” è de Il Fatto Quotidiano.