I primi tre paesi in termini di ricchezza privata sono Stati Uniti, Cina e Giappone. Le nazionalità che mostrano il maggiore appetito per la migrazione per investimenti sono l’India, gli Stati Uniti e il Regno Unito. Gli Stati Uniti sono il più grande mercato patrimoniale del mondo con il 32% della ricchezza globale totale e il 36% dei milionari del mondo. La ricchezza privata totale del Paese supera i seicento miliardi di dollari. L’anno scorso gli Stati Uniti hanno registrato la maggiore crescita demografica dei 10 paesi più ricchi del mondo per ricchezza totale. Gli Stati Uniti hanno un terzo della loro ricchezza privata in Cina e la loro popolazione con un patrimonio netto elevato è cresciuta del 4%. La crescita del patrimonio netto a 10 anni prevista dagli Stati Uniti è del 20% rispetto al 50% della Cina. Il Giappone è al 3° posto con una ricchezza privata di 20,1 trilioni di dollari. La popolazione ad alto patrimonio netto del Giappone è cresciuta del 3% l’anno scorso, ma si prevede che crescerà del 30% nel prossimo decennio. Ciascuno dei paesi W10 ha una legislazione in atto che concede diritti di soggiorno agli investitori stranieri e cinque programmi formali di migrazione degli investimenti ospitano. Questi paesi sono importanti mercati di migrazione degli investimenti in termini sia di domanda che di offerta, grazie ai loro programmi attraenti e di successo, e della domanda, a causa della loro popolazione significativa e in crescita di investitori facoltosi. Il resto delle nazionalità nella Top 10 per le richieste provengono tutte dal sud del mondo, che ha visto una crescita notevole, secondo Dominic Volek, Group Head of Private Clients. Gli Stati Uniti guidano il mondo per ricchezza privata totale.