La Malesia riaprirà al turismo internazionale il 1 aprile 2022. La Malesia passerà all’endemicità del Covid-19 il 1° aprile e le parti interessate stanno contando i giorni fino ad allora. Il Primo Ministro della Malesia ha dichiarato che il Paese riaprirà al turismo il 1° aprile. I viaggiatori con vaccinazione completa potranno entrare in Malesia se effettuano un test negativo entro due giorni prima della partenza e dispongono di un kit per il test rapido dell’antigene (RTK-Ag) professionale non più di 24 ore dopo l’arrivo nel paese. L’industria del turismo è stata duramente colpita dalla pandemia e questo annuncio darà impulso all’economia nel suo insieme. Il 29 novembre è stato riaperto alle vaccinazioni il confine tra Malesia e Singapore. Solo i turisti stranieri possono viaggiare a Langkawi fino al 1 aprile. La riapertura dei confini è fattibile nel secondo trimestre di quest’anno secondo il ministro della Salute della Malesia. Martedì una potente task force ha raccomandato alla Malesia di riaprire a tutti i paesi senza restrizioni il 1° marzo. Il National Recovery Council (NRC), un organo consultivo del governo, ha affermato che i viaggiatori dovrebbero presentare un COVID-19 prima della partenza e all’arrivo in Malesia. Il presidente della Malaysian Inbound Tourism Association (MITA) Uzaidi Udanis ha esortato la Malesia a esaminare le migliori pratiche di altri paesi per garantire una riapertura sicura e redditizia. Uzaidi ha affermato che potremmo allentare le restrizioni, ma con cautela, per tenere a bada il virus imponendo condizioni ai viaggiatori. Il governo malese allenterà le restrizioni di viaggio per il capodanno cinese. La Malesia ha iniziato a riaprire ai viaggiatori internazionali il mese scorso con il lancio del piano Langkawi International Travel Bubble, che secondo il governo non aveva intenzione di chiudere di nuovo. Hajah Nancy Shukri, ministro del Turismo, delle arti e della cultura della Malesia, ha dichiarato che gli alti tassi di vaccinazione del paese gli consentiranno di riaprire i suoi confini ai turisti internazionali. Il divieto di viaggio in otto paesi dell’Africa meridionale è stato revocato dalla Malesia. Il ministro della Salute ha confermato il 28 dicembre che ai visitatori di queste nazioni sarà consentito l’ingresso, ma dovranno affrontare ulteriori restrizioni all’arrivo. Le agenzie di entrambi i paesi stanno lavorando alla costruzione di un sistema per esaminare i certificati dei vaccini, testare i turisti il ​​primo giorno di arrivo e verificare che tutte le strutture alberghiere soddisfino i reciproci protocolli COVID-19. Ai passeggeri che viaggiano attraverso le nazioni africane in cui sono stati rilevati casi di Omicron è vietato l’ingresso nel paese. Il ministro della Salute ha affermato che la Malesia rilascerà aggiornamenti quotidiani ai suoi paesi vietati. Il 25 novembre, la Malesia aprirà una Travel Lane vaccinata per terra per i turisti stranieri. La nazione prevede di aprire un corridoio di viaggio con Singapore a novembre. L’isola di Langkawi ha riaperto a un numero limitato di viaggiatori provenienti da paesi selezionati. Malesia e Singapore lanceranno una corsia bidirezionale senza biciclette per i cittadini completamente vaccinati il ​​29 novembre, entrambi i paesi hanno annunciato lunedì. In una dichiarazione congiunta, i primi ministri di Singapore e Malesia hanno affermato che era ora di riprendere i viaggi transfrontalieri. Secondo i leader, le restrizioni alle frontiere del COVID hanno separato le famiglie in entrambi i paesi per molti mesi e ora è il momento di porvi fine. La Malesia prevede di riprendere il turismo internazionale il 1° dicembre. Non appena la Malesia immunizzerà la maggior parte della sua popolazione, riaprirà i confini internazionali. Il governo della Malesia prevede di riaprire i confini internazionali ai turisti stranieri a novembre. Secondo il ministro del turismo malese, i visitatori provenienti da Singapore potrebbero essere i primi ad essere ammessi. L’isola turistica di Langkawi sarà aperta solo ai viaggiatori completamente vaccinati a partire da novembre. Langkawi, l’isola paradisiaca della Malesia, è stata riaperta al turismo locale il 22 settembre. Ore dopo l’atterraggio di più voli con centinaia di turisti, il Paese ha deciso di riaprire Langkawi. Nonostante la Malesia sia in stato di emergenza da più di 7 mesi, le unità di terapia intensiva di Selangor, Johor e Penang hanno superato la loro capacità poiché il paese ha registrato un record di 20.000 casi giornalieri al 5 settembre. Il numero di casi non sarà più utilizzato dalla Malesia per riaprire. Il tasso di ospedalizzazione COVID-19 verrà utilizzato per determinare quando uno stato può passare alla terza o alle quattro fasi del piano. Sarebbe uno dei tassi di ospedalizzazione più bassi al mondo se il governo accettasse più di 1,3 casi ogni 100.000 abitanti. L’OMS ha inviato un messaggio al nuovo Primo Ministro della Malesia che i vaccini da soli non saranno sufficienti per controllare il COVID. Il governo ha posto fine all’ordine rafforzato di controllo dei movimenti il ​​20 luglio nella maggior parte delle aree del paese, ma i viaggi internazionali rimangono vietati. La Malesia ha il maggior numero di viaggiatori nazionali nei 10 paesi dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico. Il paese rimarrà in isolamento dopo il 28 giugno, quando le restrizioni a livello nazionale dovrebbero essere revocate. Il 1° aprile la Malesia aprirà i suoi confini al turismo.

You may also like

NASA Artemis I

La distanza massima che Orion raggiungerà dalla Luna durante la missione è di oltre 92.000 ...

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *