E’ stata diramata oggi una circolare del Campidoglio sulle azioni per promuovere la riduzione dei consumi energetici a Roma, nel difficile contesto dell’attuale crisi energetica internazionale e del conflitto in Ucraina. Con il provvedimento Roma Capitale intende intraprendere azioni concrete e misure immediate per il contenimento dei consumi negli immobili utilizzati dall’Amministrazione, sia per contribuire a far fronte all’aumento dei prezzi dei vettori energetici, sia per facilitare il processo di razionalizzazione degli approvvigionamenti. La circolare prevede una riduzione di due ore per tutti gli immobili di proprietà e adibiti ad uffici e edifici scolastici, ad eccezione degli asili nido e delle scuole materne. “In questa fase segnata dal tragico conflitto in Ucraina, oltre a continuare a impegnarci per garantire solidarietà e ospitalità a chi fugge dalla guerra, abbiamo anche il dovere di attuare una strategia di risparmio energetico, ponendo maggiore attenzione alla riduzione dei consumi” – ha detto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. Le azioni che stiamo introducendo – ha proseguito il Sindaco – la riduzione di due gradi di temperatura e l’anticipo di due ore del tempo di spegnimento, sono state valutate attentamente e sono in linea con gli interventi programmati in altre grandi città italiane.