Il Comitato per i servizi armati del Senato è guidato dal senatore Jack Reed. Jack Reed ha affermato che i paesi della NATO potrebbero essere colpiti dall’attacco nucleare russo. Secondo Reed, questo potrebbe essere percepito come un attacco alla NATO. Il capo della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che un attacco di armi di distruzione di massa potrebbe avere conseguenze disastrose per le nazioni alleate. Jack Reed ha detto mercoledì che un attacco a un membro della coalizione potrebbe essere preso in considerazione se la Russia avesse usato un’arma nucleare contro l’Ucraina. Secondo il sito di notizie militari statunitensi Military.com, Reed ha affermato che una detonazione nucleare potrebbe essere vista come un attacco contro la NATO. Ci sarebbero delle conseguenze se Putin ordinasse un attacco chimico, biologico o nucleare contro l’Ucraina. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato lo stesso giorno che l’uso di armi chimiche in Ucraina potrebbe avere gravi conseguenze per i paesi alleati della NATO. Mentre la NATO cercherebbe di aiutare l’Ucraina a trovare il modo di rafforzare le sue difese contro un attacco chimico, i paesi membri vicini sono ancora a rischio della diffusione di agenti chimici o biologici. Ha detto che sottolinea la gravità delle preoccupazioni.