Paolo Sorrentino didn’t make it. La sua era la mano di Dio non ha vinto un Oscar. Alla fine ha vinto Drive my car del pilota giapponese Ryusuke Hamaguchi. L’Academy è rimasta molto colpita dal tragico intarsio minimalista di Drive my car, che è stato nominato per il miglior film straniero per il Giappone. Sorrentino è arrivato sul red carpet con la moglie Luisa Ranieri, Filippo Scotti e Jessica Rabbit, anche se molto esigenti. La troupe del film ha indossato un nastro blu per onorare i rifugiati ucraini. La grande bellezza ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero. Paolo Sorrentino non ha fatto l’articolo. La statuetta va alla Japanese Drive.