Dopo che la Federal Reserve ha dichiarato che avrebbe alzato i tassi di interesse per la prima volta in un anno, i rendimenti obbligazionari sono saliti al livello più alto in quasi tre anni. I principali indici sono aumentati in apertura, hanno ridotto i loro guadagni dopo l’annuncio della Fed e poi hanno corso per finire la sessione vicino ai massimi della giornata. Negli ultimi due giorni, l’indice generale del mercato azionario è aumentato del 4,4%, il più grande aumento percentuale in due giorni da aprile 2020. Nuove proiezioni mostrano che la maggior parte dei funzionari prevede che il tasso sui fondi federali salirà a circa il 2% entro la fine dell’anno, dopo che la Fed ha alzato i tassi di interesse di un quarto di punto percentuale. L’aumento del tasso di interesse della Fed mercoledì segna la fine di un’ondata storica di stimoli emanata mentre la pandemia di Covid-19 si stava diffondendo per la prima volta negli Stati Uniti. L’economia è caduta in recessione a causa della pandemia. Il mercato azionario ha raggiunto nuove vette grazie allo stimolo, che ha aiutato l’economia a riprendersi più velocemente del previsto. I mercati sono stati preoccupati per l’aumento dei tassi di interesse della Fed per mesi, ma gli investitori sembravano prendere la notizia al passo con i tempi. L’aumento dei rendimenti obbligazionari è dovuto al fatto che gli investitori ritengono che l’invasione russa dell’Ucraina non rallenterà l’aumento dei tassi di interesse. I dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti di febbraio hanno mostrato un aumento della spesa rispetto al mese precedente, poiché le famiglie si adattano alle correnti incrociate di un forte mercato del lavoro, al calo dei casi di coronavirus e all’inflazione al tasso annuale più alto degli ultimi 40 anni. Le società tecnologiche e di crescita, che erano state maltrattate negli ultimi mesi, hanno ottenuto buoni risultati negli scambi mercoledì, una mossa che ha lasciato perplessi alcuni trader. I titoli tecnologici e di crescita sono stati i più sensibili al percorso degli aumenti dei tassi di interesse e alcuni trader hanno affermato di aver interpretato la posizione di Powell sulla politica monetaria come più aggressiva di quanto inizialmente previsto. Alcuni investitori avevano abbandonato le loro posizioni dall’inizio dell’anno, potenzialmente preparando il settore a un’inversione, poiché i rendimenti obbligazionari erano aumentati. Ha affermato che il posizionamento è stato cancellato dalla decisione della Fed e che il settore tecnologico è stato uno dei migliori. Il prezzo del petrolio è sceso sotto i 100 dollari al barile negli ultimi giorni, favorendo il rimbalzo del mercato azionario. Il petrolio è stato poco cambiato mercoledì mentre gli investitori hanno valutato se le città cinesi che sono state bloccate influiranno sulla domanda di energia. Secondo un rapporto dell’agenzia di stampa statale cinese, i funzionari cinesi hanno affermato che coordineranno la prevenzione e il controllo della pandemia e lo sviluppo economico, manterranno l’economia in funzione entro un intervallo ragionevole e manterranno il mercato dei capitali senza intoppi.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.