Gli agenti immobiliari lavorano in open house. Nello stesso periodo il numero dei nuovi agenti immobiliari è cresciuto di 156.000 unità. In un fine settimana soleggiato nel sobborgo di Pico Rivera a Los Angeles, più di 75 persone si sono messe in fila lungo Lindsey Ave per avere la possibilità di vedere una casa con tre letti e due bagni che era appena stata quotata per $ 575.000. Tutti stanno colpendo il panico di aver bisogno di un posto dove vivere. L’estate del 2020 è stata il momento in cui mi sono emozionato di più. Le persone si sono finalmente rese conto che c’è una crisi di inventario nazionale. Più agenti immobiliari sperano di fare un accordo con meno case sul mercato. Il numero di nuovi agenti immobiliari è cresciuto di oltre 1,5 milioni dall’inizio della Pandemia, più del doppio rispetto al biennio precedente. La combinazione di bassi costi iniziali di poche migliaia di dollari e un mercato ruggente era attraente per i nuovi agenti come Carolyn Lee, che ha detto al New York Times di essersi trovata a combattere una tempesta di neve di gennaio con i clienti per dare un’occhiata in anticipo a una nuova quotazione. Secondo i primi numeri di Altos Research, l’inventario potrebbe essere in ripresa in vista dell’intensa stagione estiva delle vendite, ma gli stessi dati mostrano che i prezzi di quotazione mediani sono sul punto di superare i $ 400.000 per la prima volta in assoluto. Una casa su tre va sotto contratto in meno di una settimana, come dimostrano i dati Altos. Se la domanda inizia a rallentare un po’, le scorte non faranno che migliorare, probabilmente a causa dei maggiori oneri finanziari dalla Federal Reserve. Per tornare a un mercato normale, abbiamo bisogno che i livelli di inventario totale tornino a 1,52 milioni o 1,93 milioni.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.