I media occidentali sono impegnati in una guerra di terrorismo informatico, secondo il ministro degli Esteri russo. Il ministro degli Esteri russo ha criticato la CNN e ha elogiato Fox News. Ha accusato TikTok di aver fatto il lavaggio del cervello ai bambini dopo aver bandito i media russi sponsorizzati dallo stato. Il ministro degli Esteri russo ha dichiarato in un’intervista che i media occidentali sono impegnati in una guerra di terrorismo dell’informazione e ha elogiato Fox News per la sua copertura. I media americani non amano le proteste di massa, quindi le chiamano terroristi interni, secondo il ministro degli Esteri russo. Non ci sono dubbi, questa è una guerra che coinvolge metodi di terrorismo dell’informazione. La trasmissione è andata in onda sul canale russo controllato dallo stato Russia Today, che ha perso la licenza per trasmettere nel Regno Unito e sta licenziando il personale dai suoi uffici americani dopo essere stato abbandonato da DirectTV. Quando il presidente ad interim è stato bloccato da diverse piattaforme di social media, questa censura è continuata in grande stile. Ha accusato TikTok di aver fatto il lavaggio del cervello ai bambini, riferendosi al recente divieto della piattaforma ai media russi controllati dallo stato. Questo è un tentativo di far loro il lavaggio del cervello per il resto della loro vita e non è giusto. Dopo l’invasione dell’Ucraina, Meta, YouTube e TikTok hanno tutti bloccato il contenuto.