La Russia ha inviato un pagamento obbligazionario per adempiere ai propri obblighi. Una persona a conoscenza della questione afferma che JPMorgan, la banca corrispondente estera della Russia, ha elaborato pagamenti in dollari. La Russia potrebbe essere sul punto di andare in default sui suoi debiti poiché le severe sanzioni rendono più difficile il pagamento. Secondo una persona che ha familiarità con la questione, lunedì JPMorgan ha elaborato un pagamento di interessi su un’obbligazione estera russa. La persona ha affermato che il pagamento è stato effettuato in dollari, il che allevierà i timori tra gli altri obbligazionisti che la Russia possa inviare loro denaro. Il ministero delle finanze russo ha dichiarato lunedì che il pagamento della cedola sull’obbligazione da 3 miliardi di dollari è stato interamente effettuato. Nonostante le sanzioni imposte alla Russia dal governo occidentale, Mosca ha continuato a pagare il suo debito estero. La scorsa settimana, circolavano voci secondo cui la Russia sarebbe andata in default sui suoi titoli esteri per la prima volta dal 1918 perché il governo comunista non avrebbe pagato i debiti. Il ministro delle finanze russo ha affermato che il governo potrebbe dover pagare in rubli. La scorsa settimana la Russia ha pagato 117 milioni di dollari di interessi su due obbligazioni, alleviando le preoccupazioni per un’insolvenza. La persona che ha familiarità con la questione ha affermato che il governo degli Stati Uniti ha autorizzato l’elaborazione dell’ultimo pagamento di 66 milioni di dollari. La Russia ha una grande quantità di debito estero in arrivo che potrebbe causare problemi al governo. Affronta un test importante quando un’obbligazione da $ 2 miliardi scadrà il 4 aprile. L’agenzia di rating del credito S&P ha affermato che è probabile che difficoltà tecniche derivanti dalle sanzioni affliggeranno i pagamenti delle obbligazioni russe nelle prossime settimane.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.