Una corte d’appello federale ha revocato il divieto di calcolare i costi del cambiamento climatico nelle decisioni del governo. Ciò che conta: i 5 Stati Uniti. La permanenza della Circuit Court of Appeals in una causa intentata da diversi stati a guida repubblicana significa che, per ora, i funzionari federali possono tenere conto del costo economico del cambiamento climatico nei progetti e nelle normative, il che potrebbe aiutare l’amministrazione Biden a raggiungere il suo obiettivo di tagliare emissioni di gas serra fino al 50%. Il costo sociale del carbonio è una stima dei danni causati dall’emissione nell’aria di una tonnellata aggiuntiva di gas serra. Offre ai responsabili politici un modo per incorporare i futuri danni climatici nelle loro decisioni. I giudici hanno scritto che gli stati hanno rivendicato danni a causa dell’aumento degli oneri normativi a causa del costo sociale dei gas serra. La lesione, a questo punto, è meramente ipotetica e non risponde agli standard di legittimazione costituzionale. Il parere dei giudici afferma che le censure si basano sull’uso di stime intermedie nell’analisi costi-benefici delle normative e nell’azione dell’agenzia. La presunta lesione non deriva dalle stesse stime provvisorie, ma da qualsiasi regolamento imminente, speculativo e sconosciuto che potrebbe imporre loro maggiori oneri e ne potrebbe derivare. L’amministrazione Biden si appella all’ingiunzione della Louisiana.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.