Il brusio tra gli utenti dei social media in Cina deriva da un articolo pubblicato dal Global Times. Un articolo del Global Times in cui si afferma che il COVID-19 è emerso dai laboratori collegati agli Stati Uniti in Ucraina è diventato virale sui social media cinesi. Il thread sull’articolo è stato visualizzato 1,67 miliardi di volte. Gli utenti dei social media in Cina sono ossessionati dalla teoria del complotto secondo cui i coronavirus COVID-19 sono stati prodotti dai laboratori statunitensi in Ucraina. Il tabloid cinese Global Times ha pubblicato mercoledì un articolo intitolato “La ricerca dimostra che il COVID è stato prodotto da un’azienda americana”. Un thread sull’articolo è diventato virale sulla piattaforma cinese Weibo. Un articolo che è stato ripubblicato da altre 45 testate cinesi affermava che il Global Times si era avvicinato di un passo alla verità sulle origini dei coronavirus. L’esercito russo ha trovato molte prove nei laboratori che producevano armi biologiche. Gli Stati Uniti stanno usando i pipistrelli per studiare i coronavirus e hanno prodotto componenti per armi biologiche, secondo il Global Times. Molti utenti di Weibo hanno espresso la loro indignazione per l’articolo, con alcuni che chiedono che gli Stati Uniti siano indagati e altri che suggeriscono che i funzionari statunitensi dovrebbero essere giustiziati. Non è chiaro dove o quando sia stata avviata la nuova teoria sulle origini del COVID-19.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.