Un padre russo si prende cura dei rifugiati ucraini nella sua fattoria. Il padre russo Sergei Grachev sta ricollocando i rifugiati ucraini nella sua fattoria di alpaca nel Suffolk, nella foto con la sua compagna Celeste Goschen, a sinistra, e sua figlia Lisa, 4 anni. Sono fantastici e sta aiutando Lisa a sentirsi di nuovo più calma. Stanno nella sua tenuta di 40 acri a Beccles per prendersi cura degli animali e dar loro da mangiare. La piccola Lisa adora accarezzare il coniglio gigante della fattoria. Sergei ha detto che il popolo russo e il popolo ucraino non erano nemici. L’ex presidente russo ha difeso il diritto di Putin di usare armi nucleari, dicendo che gli ucraini sono stati costretti a usare “Tinder per i rifugiati” per abbinare le famiglie britanniche. I russi rapiscono 40.000 ucraini dalle città e li costringono al lavoro schiavo.