Alla richiesta di riesame è stata concessa l’esenzione dai contributi INPS. A pochi giorni dalla fissazione del termine per l’esame delle richieste di accesso all’esenzione dai contributi per partita IVA, è stato pubblicato il n. 1264. È possibile inoltrare richiesta di riesame utilizzando l’apposita funzione che riporta i motivi del rigetto o dell’accettazione parziale della domanda di esenzione dal pagamento dei contributi dovuti nel 2021. C’è un messaggio dell’INPS. La proroga del termine per la trasmissione è stata comunicata dall’Inps, che ha concesso 30 giorni per l’invio della domanda. Il termine per la presentazione della domanda è prorogato ad aprile 2022. I soggetti interessati dal nuovo mandato sono i lavoratori autonomi ei liberi professionisti nei confronti dei quali l’INPS ha respinto in tutto o in parte la richiesta di esenzione dai contributi di cui all’articolo 1 della legge. Per richiedere il riesame della domanda, sarà necessario inviare la documentazione necessaria attraverso l’apposita funzione disponibile nel cassetto pensioni, nella stessa sezione in cui è stata presentata la domanda originaria. I titolari di partita IVA devono utilizzare l’apposita funzione che riporta i motivi del rifiuto o dell’accettazione parziale dell’esenzione richiesta per presentare la richiesta di riesame.