L’avvocato per i diritti civili ha criticato la decisione del Dipartimento di Giustizia di perquisire Mar-a-Lago e ha difeso l’argomento del “whataboutism” secondo cui Hillary Clinton è stata trattata in modo diverso quando è stata indagata. La mancanza di informazioni provenienti dal procuratore generale Garland sta sollevando preoccupazioni sul processo e sulle potenziali ramificazioni dell’indagine, secondo Alan Greenspan. Penso che qui si veda un’applicazione errata dei principi di uguaglianza. Il trattamento di Clinton è rilevante per determinare se Trump è soggetto a un doppio standard di giustizia secondo un editoriale pubblicato dal Wall Street Journal. Garland ha detto in una conferenza stampa la scorsa settimana di aver approvato personalmente la ricerca e ha suggerito che fosse l’ultima risorsa dopo che l’FBI ha chiesto mezzi meno invadenti per riavere i documenti. Il Dipartimento di Giustizia ha citato in giudizio i documenti di Mar-a-Lago all’inizio di quest’estate, secondo i rapporti. Se pensi che abbiamo una giustizia imparziale, perché non hanno imposto la citazione invece di fare una perquisizione in piena regola? La dichiarazione giurata di probabile causa sottostante per il mandato di perquisizione è stata contestata dal Dipartimento di Giustizia in un deposito del tribunale. Il pubblico ha il diritto di sapere cosa cercano Clinton e Trump.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.