L’esordiente Monza vuole prendere il ritmo giusto e vincere 1-2 con le reti di Miranchuk, Sanabria e Dany Mota. Per la prima brianzola in A e la cartolina spedita dagli spalti è fatta di uno sguardo biancorosso che riassume con uno striscione: “Nessuna notte buia può impedire il sorgere del sole”. In un foglio esposto dalla curva Monza, i tifosi sono uniti nel ricordare l’uomo scomparso. Ci vorrà del tempo, abbiamo cercato di rafforzare la squadra, ci vorrà del tempo per oliare i meccanismi. Il presidente scherza dicendo che hanno fatto 13 acquisti ed è lui che paga. Berlusconi dice beato lui. Questi grandi giocatori non arrivano in un neopromosso, non gli abbiamo pensato. Ci sono 16mila persone allo stadio di Monza e 65mila a Milano. Sono stato a Monza da ragazzino, ora vedo la squadra in Italia. L’esordio del Monza in Serie A è arrivato dai microfoni dell’ad del club brianzolo Adriano Galliani. Risponde che non fa pronostici ma fa solo desideri perché è un tifoso milanista. Avremmo potuto essere più bravi nel dribbling e nel regalare situazioni da gol. Sapevamo quanto poteva essere difficile. Finché la condizione e la concentrazione hanno resistito, siamo stati in gioco e abbiamo avuto opportunità. “Dobbiamo ingrassare di più, il Torino ha più peso di noi, poi dobbiamo essere più bravi a gestire la palla per rimediare”, ha detto il tecnico del Monza dopo l’esordio. Le ultime sono arrivate poche ore fa, ma non ce l’abbiamo, le amichevoli per noi si chiamano campionato. La squadra è competitiva. Pensavo di avere più problemi, ma sembra che la squadra abbia tenuto il campo e creato occasioni da gol. La prima in A è la sconfitta interna contro il Torino.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.