Dopo essere rimasto bloccato in una galleria di Roma a una profondità di circa sei metri, le condizioni del 34enne non sono migliorate. Il ricovero all’ospedale San Camillo di Roma è stato prolungato per alcuni problemi. L’uomo non sarebbe in pericolo di vita se fosse sorvegliato. Ci sono due sponde poco distanti dal sito di scavo, quindi è possibile che l’uomo faccia parte di un gruppo che stava preparando un colpo di stato. Due persone fermate dai carabinieri giunti in soccorso dovranno affrontare il 20 dicembre un processo di resistenza perché il giudice non ha applicato la misura cautelare. Due persone sono state rinviate a causa del crollo e dei danni colposi. Secondo La Voce, le condizioni del 34enne guarito dopo essere rimasto bloccato in un tunnel, non migliorano.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.