Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il suo Paese è disposto a discutere di una posizione neutrale nell’ambito di un accordo di pace con la Russia. Se adottasse una posizione neutrale, l’Ucraina non sarebbe in grado di aderire alla NATO. Zelensky ha fatto le osservazioni durante una videochiamata di 90 minuti con i giornalisti russi, a cui le autorità russe avevano avvertito i media russi di non partecipare. Il presidente ucraino ha parlato con il suo omologo russo. Zelensky ha affermato che una posizione neutrale dovrebbe essere garantita da terzi e sottoposta a referendum. Zelensky ha detto che questo è il punto più importante. La smilitarizzazione dell’Ucraina è stata negata da Zelensky. Nel 2019 è stato approvato l’emendamento alla costituzione del Paese che ha aggiunto l’adesione all’Unione Europea e alla NATO come obiettivi strategici. Il presidente russo Vladimir Putin non ama la NATO e non vuole che l’Ucraina vi aderisca.