Milioni di persone usano i ripper di YouTube per scaricare musica gratuitamente ogni giorno. Il più grande problema di pirateria è lo stream-ripping, che è più grave dei siti torrent e dei portali di download diretto. Gli aventi diritto hanno inviato centinaia di migliaia di richieste all’azienda per rimuovere gli stream-ripper dai suoi risultati di ricerca. Poiché molti dei siti presi di mira adottano contromisure, rimane un gioco del gatto e del topo, anche se questi avvisi DMCA possono essere piuttosto efficaci. L’operatore di due dei più noti siti di ripping di streaming, MP3Juices.cc e YTMP3.cc, sta cercando aiuto dal gigante di Internet. I marchi più popolari su Internet vengono utilizzati da terze parti per attirare traffico di ricerca. Il sito ufficiale è spesso preso di mira dai titolari dei diritti, quindi questi imitatori finiscono per essere più alti nei risultati di ricerca rispetto all’originale. L’invio di un avviso di rimozione DMCA è il modo migliore per raggiungere questo obiettivo. Entrambi i marchi “MP3 Juice” e “YTMP3” e 22 URL che utilizzano questi termini senza autorizzazione sono coperti dalla prima richiesta. Tutti i siti Web hanno copiato il nostro marchio senza autorizzazione. Chiediamo la rimozione di tutti gli URL che non sono in linea con le nostre opere protette da copyright. La maggior parte dei siti segnalati non utilizza loghi copiati o altri contenuti che potremmo vedere, quindi non è ovvio per noi che stiano violando il copyright. I termini “MP3 Juice” e “YTMP3” sono utilizzati su tutti i siti, ma rientrano nella categoria di violazione del marchio. Non ci sono risultati per la ricerca dei rispettivi marchi. Il gestore dei siti è stato contattato per saperne di più sulla richiesta. L’avviso sembra sconcertare il motore di ricerca di Internet. C’è stata una richiesta simile inviata alla persona di nome Hunter Kipling, che ha portato alla rimozione di quasi due dozzine di URL. Per le ultime notizie su pirateria e battaglie sul copyright.