Secondo il responsabile delle associazioni culturali “Calabria Prima Italia” e “Amici della Calabria”, è giunto il momento di dedicare una statua al re Italo davanti al “Palazzo degli Itali” di Germaneto. Si propone di far parte dell’apposito comitato il Presidente della Giunta e il Presidente del Consiglio regionale. Il Comitato amministrerà il fondo economico per la migliore realizzazione dell’Opera per rappresentare nel resto del mondo l’eroe omonimo che fu il fondatore dell’Italia come Nazione e dell’Italia etica, oltre a svolgere le consuete pratiche tecnico-artistiche . Re Italo infatti ha inventato, con i sissizi, una forma di “democrazia” collaborativa, condivisa e partecipativa che si è diffusa in tutto il Mediterraneo, ma al contrario, assumendo, al contrario, la forma più o meno attuale in Grecia, in Atene da quasi mille anni. più tardi, o “democrazia competitiva”. Il significato che re Italo aveva e continua ad avere per la civiltà umana deve essere sentito da ogni cittadino calabrese, italiano e straniero che voglia identificarsi con quel significato. La statua sarà una meta frequente di turismo e interesse storico-culturale, oltre ad essere adatta alla migliore conoscenza della Calabria, nelle intenzioni del promotore. La direzione, la redazione e l’editore della stessa rivista sono al lavoro per organizzare la prima edizione della Festa del Nome Italia, che si terrà a Lamezia Terme.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.