Un membro dell’equipaggio ucraino ha cercato di affondare lo yacht del suo capo russo. Taras Ostapchuk si è unito all’esercito ucraino dopo essere stato rilasciato dal carcere. Ostapchuk ha detto all’equipaggio che non aveva bisogno di un lavoro se non avesse l’Ucraina. Il membro dell’equipaggio sullo yacht di lusso ha cercato di affondare la barca in segno di protesta contro l’aggressione russa, ha detto alla CNN. Taras Ostapchuk, che ha servito come ingegnere capo della “Lady Anastasia” per 13 anni, ha detto di aver tentato di abbattere la nave mentre era ormeggiata a Maiorca. Ha detto che era il suo primo passo verso la guerra con la Russia. L’amministratore delegato di una società di armi militari russa è il proprietario dello yacht. Diverse navi appartenenti a miliardari russi sono in movimento. Quando Ostapchuk ha detto ad altri membri dell’equipaggio che la nave stava affondando, hanno chiamato la polizia perché erano preoccupati per la loro sicurezza. Ostapchuk ha detto alla CNN che c’erano altri tre membri dell’equipaggio sull’aereo. Sono dovuti partire dopo che ho detto loro che la barca stava affondando. L’ultimatum che ha trasmesso agli altri membri dell’equipaggio era che o sei con l’Ucraina o no. Se non ho l’Ucraina, non ho bisogno di un lavoro. Dopo essere stato arrestato all’inizio di questo mese, Ostapchuk è tornato in Ucraina per arruolarsi nell’esercito che lavorava all’equipaggiamento militare. Lo yacht è stato recuperato dopo che le autorità portuali hanno utilizzato una pompa dell’acqua per eliminare l’acqua nella barca. Ha detto alla CNN che spera che il suo servizio nell’esercito ci porti più vicini alla vittoria.