Un vulcano nelle Filippine è eruttato con cenere e vapore, costringendo le persone a evacuare. Il livello di allerta per il vulcano Taal è stato alzato. Migliaia di persone sono state evacuate nelle Filippine sabato dopo che un vulcano è eruttato con vapore e cenere che si è alzato per quasi due miglia nel cielo. L’Istituto filippino di vulcanologia e sismologia ha innalzato il livello di minaccia per il vulcano Taal, situato in un lago a sud della capitale Manila, dal livello due al livello tre su una scala da zero a cinque. La cenere è caduta sull’isola del vulcano Taal e sulle coste vicine, secondo la dichiarazione. Nel gennaio 2020, Taal ha iniziato a emettere lava e a rilasciare cenere e fumo nell’aria, costringendo 16.700 persone a fuggire.