I prezzi del petrolio sono scesi al livello più basso in quasi due settimane quando l’indice azionario statunitense è salito. I principali indici hanno guadagnato l’1,2% negli ultimi scambi, guidati dal Nasdaq carico di tecnologia. I titoli tecnologici hanno guidato i guadagni mentre i principali indici sono aumentati lunedì. I colloqui di pace tra Russia e Ucraina sono ripresi martedì a Istanbul per la prima volta in due settimane. L’accordo di pace con la Russia ha portato all’apertura a uno status neutrale per l’Ucraina. Mike Bailey ha detto che l’Ucraina ha un aspetto migliore e gli acquirenti sono tornati. Gli indici azionari sono aumentati nelle ultime settimane, invertendo gran parte delle perdite avvenute sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina. Martedì il prezzo del petrolio negli Stati Uniti era di circa $ 103, in calo rispetto ai $ 123,70 di marzo. Il prezzo del petrolio è salito quando le sanzioni occidentali alla Russia hanno iniziato a incidere sull’offerta mondiale. Si prevede che una nuova ondata di blocchi di Covid-19 in Cina ridurrà la domanda globale di carburante, il che potrebbe aiutare a spingere ulteriormente i prezzi del petrolio al ribasso dai recenti massimi. Una curva dei rendimenti del Tesoro USA invertita è stata vista per decenni come un segnale di avvertimento di recessione e sembra che stia per illuminarsi di nuovo. Gli osservatori del mercato parlano di una curva dei rendimenti invertita perché può essere così affidabile nel prevedere una recessione. La United Healthcare ha dichiarato che acquisirà la società di assistenza sanitaria domestica per 5,4 miliardi di dollari. Alcuni dei recenti guadagni dei titoli meme sono andati persi. Dopo aver annunciato che stava cercando l’approvazione degli azionisti per dividere le sue azioni, lunedì la casa automobilistica ha guadagnato l’8%. La banca ha ammesso di aver commesso un errore di vendita del debito che le sarebbe costato $ 600 milioni. Il Dipartimento del Lavoro ha registrato 11,3 milioni di aperture di lavoro a febbraio, in lieve calo rispetto a gennaio e dicembre. Secondo Indeed, il 18 marzo ci sono state oltre 11 milioni di aperture nel settore privato. Molti vedono i mercati obbligazionari come un indicatore di una recessione. Il signor Kassam ha affermato che ogni volta che c’è una recessione, puoi trovare un’inversione della curva dei rendimenti.