La nomina di Raskin al Consiglio dei governatori della Fed è stata ritirata dopo che il senatore democratico Joe Manchin ha annunciato la sua opposizione alla sua conferma. La Federal Reserve aveva l’autorità di impedire alle banche di concedere prestiti alle società di combustibili fossili. Sarah Bloom Raskin ha affrontato l’opposizione per le sue opinioni sui cambiamenti climatici. Ha affermato che la sua esperienza nei cambiamenti climatici, nella protezione dei consumatori e nella sicurezza informatica l’ha resa una forte contendente per il lavoro più alto. Il presidente si è rammaricato del fatto che Sarah sia stata attaccata per le sue opinioni sul clima dai repubblicani e dall’industria petrolifera e del carbone. I repubblicani si sono rifiutati di votare per far deragliare la sua approvazione su un voto in linea con il partito, mantenendo la sua nomina nel Comitato bancario. Il pericolo rappresentato dal cambiamento climatico dovrebbe essere incluso nell’elenco dei gravi rischi contemplato dalla Federal Reserve, anche se si muove per garantire la resilienza e la stabilità dei sistemi finanziari e dell’economia della nazione, secondo la lettera da cui si è ritirata nomina. Brown ha affermato che all’America sarebbero stati negati i servizi di un funzionario pubblico esperto e premuroso pronto a combattere l’inflazione, affrontare Wall Street e altri interessi costituiti dalle aziende e proteggere l’economia dai cambiamenti climatici e dagli attacchi informatici stranieri.