Mentre il bilancio delle vittime aumenta nella disastrosa invasione russa dell’Ucraina, altri due dei massimi comandanti di Putin sono morti. Si dice che la sanguinosa catastrofe che ha visto uccisi fino a 15.300 soldati russi in Ucraina abbia portato a un’epurazione da parte del Cremlino. Il maggiore Dmitry Toptun era un comandante di carri armati fatto saltare in aria a Izyum vicino a Kharkiv. Si dice che il maggiore Osokin sia stato ucciso durante i combattimenti. Si stima che 17 degli alti comandanti di Putin siano morti da quando ha invaso il mese scorso. Con pochi progressi nella guerra, Putin si aspettava di superare l’Ucraina nel giro di pochi giorni. Si dice che gli ucraini si stiano spingendo indietro nelle aree che hanno perso a causa dei russi. In Ucraina sono stati trovati relitti di carri armati e veicoli corazzati russi, proiettili carbonizzati di aerei precipitati e cadaveri di soldati russi. Secondo fonti, Stati Uniti e Gran Bretagna hanno ricevuto fughe di notizie dei suoi piani militari che sono stati trasmessi agli ucraini. Si ritiene che più di 15.000 soldati siano stati uccisi nella guerra con la Russia e il presidente Zelensky ha salutato il coraggio delle sue truppe. I russi hanno perso tre membri delle principali forze speciali, secondo i rapporti. L’intelligence statunitense e britannica sembra conoscere continuamente le prossime mosse dell’esercito russo e si dice che Putin sia sempre più diffidente nei confronti del suo stretto alleato e amico in vacanza Sergei Shoigu, ministro della Difesa russo, responsabile generale della sanguinosa operazione militare. Fonti dicono che Putin ha iniziato a scattare negli incontri a Valery Gerasimov, capo di stato maggiore russo, dopo essere stato ignorato in privato da Alexander Bortnikov, il capo dei servizi di sicurezza. Il vicecapo di stato maggiore delle forze armate è uno degli obiettivi della furia di Putin. Le truppe russe sono viste in cima ai carri armati alla periferia di Mariupol, ma Putin è più preoccupato per le perdite di materiale militare che per le vittime sul campo di battaglia. “È incandescente che l’intelligence statunitense e britannica sembri conoscere le prossime mosse dell’esercito russo in ogni momento, iniziando con la previsione dell’invasione prima che fosse pronto a riconoscerla”, ha detto una fonte. La perdita di una mezza dozzina di generali è legata alle fughe di notizie in tempo reale dei movimenti delle sue operazioni militari. L’esperto di sicurezza russo Andrei Soldatov ha affermato che il controspionaggio militare sta esaminando il dipartimento dei servizi di sicurezza. La fonte dell’intelligence statunitense sull’invasione, e il motivo per cui gli americani sapevano così tante cose su ciò che stava per accadere, è uno dei motivi per cui Putin è arrabbiato. Le persone dell’FSB sono in carcere. È sicuro dire qualcosa a Putin che non piacerà a un generale militare?. L’intelligence sulla scala della probabile resistenza dell’Ucraina agli invasori russi è stata nascosta a Putin a causa del clima di paura. I vertici del governo Putin sono stati uccisi dall’invasione dell’Ucraina. L’ex direttore del Royal United Services Institute ha dichiarato giovedì che i russi stavano facendo quasi tutti gli errori tattici che era possibile fare e che gli ucraini stavano bloccando l’avanzata russa. Secondo quanto riferito, alcune truppe russe si stanno sparando per evitare di essere inviate in prima linea. Secondo gli ucraini, nel conflitto sono stati distrutti più di 500 carri armati, 1.500 veicoli blindati e 70 camion di carburante. Un russo ha detto che gli sparavano da 14 giorni. Uno ha detto che le truppe cercano proiettili ucraini per spararsi alle gambe e andare in ospedale. Ha chiesto colloqui faccia a faccia con Putin e ha affermato che era già chiaro che l’Ucraina non poteva aderire alla NATO.