Le autorità europee stanno cercando di decidere cosa fare con gli yacht russi sequestrati. Se non vengono adeguatamente curati, dozzine di superyacht sequestrati agli oligarchi russi potrebbero deperire nel giro di poche settimane. L’operazione di pulizia delle superfici e il controllo delle apparecchiature è costante. I beni dei miliardari russi sono di fatto congelati e non possono essere utilizzati, nonostante i paesi non possano prendere la proprietà degli yacht. Le autorità europee incontreranno difficoltà nella raccolta di fondi a causa delle sanzioni sulle transazioni finanziarie con i miliardari se i russi si rifiutano di pagare la manutenzione dello yacht. Il costo di manutenzione di uno yacht può variare dal 15% al ​​20%. Anche rinunciando ai costi del personale, della riparazione, del carburante e dell’assicurazione, questo è un territorio completamente inesplorato. Roberts ha detto che le tasse di docking possono costare decine di migliaia di dollari al mese. Secondo Roberts, le navi possono perdere fino al 30% del loro valore. Se un superyacht dovesse partire senza il suo equipaggio, potrebbe rapidamente fallire le ispezioni ufficiali e perdere la sua assicurazione a causa di problemi legati alla funzionalità e al rischio ambientale. L’equipaggio del superyacht di 512 piedi è stato licenziato la scorsa settimana dopo che le sanzioni hanno impedito loro di ricevere lo stipendio. Roberts ha detto che questo è quasi completamente nuovo.