Due milioni di bambini sono stati costretti a lasciare le loro case a causa della guerra. “Dato che il numero di bambini che fuggono dalle loro case continua ad aumentare, dobbiamo ricordare che hanno bisogno di protezione, istruzione, sicurezza e sostegno”. Secondo le Nazioni Unite, la metà di tutti i rifugiati di guerra in Ucraina sono bambini. Oltre un milione di bambini sono arrivati ​​in Polonia, centinaia di migliaia stanno arrivando in altri paesi. I “Blue Dots” vengono implementati nei paesi che ospitano i rifugiati per ridurre i rischi di bambini e giovani. I Blue Dots sono un hub per l’accesso ai servizi essenziali e un luogo sicuro per fornire informazioni alle famiglie in viaggio. Secondo l’Unicef, 2,5 milioni di bambini sono sfollati internamente in Ucraina. L’aumento dei rischi per la sicurezza e la mancanza di uscite sicure rendono difficile per i bambini e le famiglie lasciare le aree circondate. L’azione collettiva deve essere intrapresa, anche dai paesi che ospitano i rifugiati, per assicurarsi che la loro istruzione continui. Nei paesi che ospitano rifugiati, il Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia ha aumentato la sua risposta. 52.000 delle famiglie più vulnerabili in Ucraina saranno sostenute da un programma di trasferimento di denaro umanitario. Un totale di 114 camion sono stati inviati dalle Nazioni Unite per sostenere bambini e famiglie in Ucraina e in altri paesi. Oltre 8 milioni di persone, tra cui 2 milioni di bambini, saranno servite da 63 camion di rifornimenti arrivati ​​in Ucraina.