Shah Rukh Khan ha annunciato oggi il lancio della sua piattaforma OTT. È probabile che la prossima piattaforma OTT si chiamerà “SRK+”, in un certo senso, non era un segreto che qualcosa si stesse preparando sul fronte OTT con la partecipazione di Shah Rukh. Il badshah di Bollywood, come viene chiamato dai suoi fan, l’anno scorso aveva un paio di video sulle sue mosse sulla piattaforma OTT. È possibile che l’annuncio di oggi sia una continuazione del piano del suo ultimo anno o un’idea completamente diversa. Non si sa molto della sua piattaforma OTT al di là del laconico messaggio sui social media. Dopo quattro anni, Shahrukh tornerà sul grande schermo con Pathan. Poiché le piattaforme OTT mettono radici nel mondo post-pandemia, è inevitabile che le star del cinema e le personalità del cinema vogliano avere un pezzo della torta in crescita. Ci sono stati tentativi da parte di alcuni attori dell’industria cinematografica di avviare una piattaforma OTT. Le piattaforme OTT hanno bisogno di tasche profonde, ma solo se hanno il supporto aziendale. Le principali piattaforme dell’India sono giocatori con tasche profonde (Amazon Prime Video, Netflix) o canali TV esistenti con grandi contenuti. Giocatori regionali più piccoli come Manorama, Eros Now si stanno rendendo disponibili sulla piattaforma Amazon Prime attraverso quelli che vengono chiamati Amazon Prime Video Channels. La realtà è che ciò che la piattaforma può inventare è discutibile. Va detto che Shah Rukh ha uno spirito imprenditoriale. Per rendere la sua ultima impresa un successo, Shahrukh avrebbe bisogno di tutto il suo talento.