Gli anziani sono sotto shock. Molti sono stati i furti nei cimiteri della zona, ma è tornato l’incubo dei furti in casa. Da almeno un paio d’anni non si segnalavano furti notturni. La dinamica mostra che i ladri non hanno problemi. Vivono da soli, anche se la casa della figlia è a poche centinaia di metri, e la casa derubata è vicina al parcheggio del cimitero. I ladri sono stati in azione dalle 19:30 alle 14 di domenica. Mentre i due anziani erano al tavolo, probabilmente hanno trovato una porta aperta sul retro e si sono intrufolati nella camera da letto del primo piano, dove hanno fatto irruzione nel contenuto senza essere sentiti dal piano terra. In casa sono stati trovati soldi, poche centinaia di euro e gioielli d’oro. Gli anziani hanno chiamato i parenti dopo che si sono accorti che c’erano delle persone in casa. I ladri sono fuggiti attraverso i campi fino al parcheggio del cimitero dove sono ripartiti a bordo di un’auto bianca vecchio modello. Sul posto è arrivata presto la polizia ei bambini del rapinato hanno sporto denuncia in caserma. I due anziani non sono più al sicuro a casa a causa dell’incidente. Il presidente del Consiglio della frazione Balignano/Ponte Ospedaletto dice che il gesto è vergognoso, ma che due anziani non possono stare tranquilli nemmeno a casa. Soffriamo già delle carenze nel cimitero che fanno arrabbiare i residenti, quindi spero che i furti in zona non riprendano.