Mark Pomerantz si è dimesso dall’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan, dicendo che il procuratore distrettuale avrebbe dovuto intentare una causa penale contro Donald Trump. Ha elogiato il procuratore distrettuale di Manhattan per aver respinto l’argomento di Pomerantz secondo cui i pubblici ministeri avevano prove sufficienti per sporgere denuncia contro Trump. Non credo che avrebbe dovuto andarsene come ha fatto. Carey Dunne, ex vice di Cyrus Vance Jr., si è dimesso a febbraio insieme a Pomerantz. L’indagine per verificare se l’Organizzazione Trump avesse travisato le sue finanze in un modo che equivaleva a frode fiscale, bancaria e assicurativa è iniziata sotto le amministrazioni di Bragg e Vance. L’ufficio del procuratore distrettuale non aveva in programma di sporgere denuncia contro Trump in quel momento. Se dovessero arrivare accuse penali, Pomerantz disse che gli avrebbe parlato personalmente. Non gli parlo da mesi. Secondo il New York Times, Pomerantz e Dunne credevano di avere prove sufficienti per accusare Trump di un crimine. Le prove contro Trump non erano sufficienti per la permanenza di Pomerantz e Dunne. La decisione di non autorizzare l’azione penale condannerà qualsiasi prospettiva futura che il signor Trump sarà perseguito per la condotta criminale su cui stiamo indagando”, ha scritto Pomerantz. L’ufficio del procuratore generale di New York Letitia James sta conducendo un’indagine civile sulle finanze della Trump Organization. Alla fine degli anni ’90, Pomerantz era responsabile della divisione criminale dell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Manhattan. Fischetti ha affermato che parte del lavoro consisteva nel rivedere le prove di altri pubblici ministeri e decidere se fosse sufficiente per sporgere denuncia penale.