La seconda fase di una campagna sorprendentemente rigorosa contro un focolaio di Covid-19 è iniziata venerdì, quando un’ampia fascia di Shanghai è stata bloccata. I residenti che vivevano a ovest e a nord del fiume non potevano lasciare le loro case fino all’esecuzione dei test Covid. Dall’altra parte del fiume, i loro vicini erano già stati messi sotto coprifuoco dalle 5 del mattino di lunedì. La città ha annunciato venerdì 4.502 nuovi casi di Covid-19, in calo rispetto ai 5.653 del giorno prima. Una delle popolazioni urbane più grandi e più antiche della Cina si trova a Shanghai, che ha quattro milioni di residenti di età superiore ai 65 anni. Mentre la città più popolosa della Cina ha imposto un nuovo blocco, ci sono state scene di barricate, acquisti presi dal panico e strade vuote. Il Wall Street Journal ha riportato che molti pazienti sono morti nei giorni scorsi a causa dell’epidemia di Covid in città. Ci sono molte strade deserte in città. Il governo ha affermato che i residenti nelle aree ritenute a basso rischio potranno lasciare le loro case da venerdì alle 5 del mattino. Un certo numero di residenti ha affermato che alcuni edifici sono rimasti chiusi a causa dei vicini casi di Covid, o che non erano stati autorizzati ad andarsene. Alcuni residenti sul lato occidentale del fiume erano già stati messi sotto chiave. Annie ha detto che da qualche giorno consegnava verdure ad amici. Una persona vive in un quartiere che ha avuto molti casi ed è stato rinchiuso per quasi un mese. Non è possibile che il governo si prenda cura di così tante persone in isolamento.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.