Il “Trafficante di giocattoli”, come è noto, è attivo da anni negli scenari di guerra più oscuri e drammatici del mondo. Ha fatto sorridere migliaia di bambini nel suo paese natale, ma è dovuto fuggire perché considerato un terrorista dal regime. Martedì, nell’undicesimo anniversario dello scoppio del conflitto in Siria, ha svolto una doppia missione: “Sono partito con una delegazione umanitaria dalla Finlandia per raggiungere il confine tra Polonia e Ucraina, a Przemysl”, racconta al quotidiano. Mi sono occupata di quello che ho fatto per anni e ho portato un sorriso ai piccoli che sono stati traumatizzati dalle bombe. Non dimenticherò mai gli occhi di sofferenza che ho visto nella mia terra. Quando ho iniziato a viaggiare in luoghi di guerra quasi dieci anni fa, avevo la barba scura, ma la mia passione e la mia solidarietà con chi soffre rimangono le stesse. C’è poi una seconda faccia della medaglia, ovvero la missione, sottolinea Rami: “Siamo arrivati ​​al confine con un autobus che abbiamo riempito di gente in fuga: in totale 55, di cui 26 bambini, 21 donne, tre uomini anziani , anche un cane e due gatti. Entrerò in ucraino e porterò i miei giocattoli nel cuore del paese martoriato. Il dolore è unico, così come gli orfani, i morti, la distruzione che si lascia alle spalle, ma a Putin non importa. Un giorno ho chiesto a uno dei tanti giornalisti occidentali perché non mi hanno chiamato per sapere cosa stesse succedendo in Siria, e lui ha detto “a meno che Assad non decida di attaccare le città con gas o armi chimiche”. Assad restituisce il favore a Putin inviando nuove forze a combattere a terra, per un totale di 36mila unità, di cui solo un terzo è rimasto. L’ultimo mese ha visto una diminuzione dei bombardamenti e degli attacchi militari in Siria. Le sanzioni avranno i loro effetti, ma tutto dipenderà dal ruolo della Cina, secondo Adham. L’articolo Guerra in Ucraina, il “trafficante di giocattoli” siriano che fa sorridere i bambini in fuga, è stato scritto da Il Fatto Quotidiano.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.