Lo specialista in malattie infettive afferma che Omicron 2 produce dieci volte meno anticorpi. Non credo che in Italia siamo di fronte a una quinta ondata di Covid. La prima ondata del virus 2.0 è completamente diversa dalle ondate precedenti. La prima ondata di un virus che è stato indebolito dalle sue conseguenze cliniche non è paragonabile alle quattro ondate precedenti e i nostri ospedali hanno una pressione zero. Lo specialista in malattie infettive afferma che questo aumento delle infezioni non porta a malattie gravi. Se guardiamo i numeri, se ci fosse stato un malore grave, avremmo dovuto vedere un aumento dei ricoveri e delle terapie intensive. Secondo uno studio pubblicato su ‘Cell’, Omicron produce dieci volte meno anticorpi ed è in grado di colpire più volte anche a distanza ravvicinata. Non ci saranno forme gravi di infezioni quando ricresceranno. Se è vero che con Omicron 2 c’è una risposta immunitaria dieci volte inferiore, abbiamo molti che hanno avuto due dosi di vaccino e poi la malattia.