Ho una vita piena e sono rinato molte volte. Da SuperSimo, sono stato felice della mia vita fuori dalla fotocamera. Non tornerei indietro, ho fatto tante cose e credo davvero in Last Stop. Sono in debito con Maria per avermi chiamato e con Ultima Fermata per avermi permesso di lavorare di nuovo con lei. Sono molto grato alla Rai per avermi dato l’ok ea Mediaset per avermi dato fiducia. La registrazione ti consente di ridurre i tempi morti, ma questo non significa che tutti possano guidare. Ho lavorato ai tempi di Freshmen che dirigevo con Amadeus e mi piace molto. Mi sono divertito moltissimo e sono grato a Maria per tutto quello che ha fatto per me. Una corona dietro il collo era il tatuaggio che ha fatto quando si è separata. La verità è che la mia separazione, essendo pubblica, è stata ancora più dolorosa. Volevo far sapere a tutti che ero la regina della mia vita. Sono stato fortunato perché ho conosciuto persone che hanno creduto in me, ma solo per le mie capacità. Mediaset insiste sul fatto che il programma c’è ancora vent’anni dopo. Sono orgoglioso della strada che ha percorso e della donna che è. L’ho fatto al massimo ed è stato eccezionale perché è stato così bello vivere quegli anni. Anch’io sono cambiato, quindi forse non lo farei allo stesso modo. Ci deve essere una ragione per cui nessun altro l’ha fatto. È stata una coincidenza che hanno fatto alcuni programmi dopo che li ho fatti io. Un caso per Alessia che ha avuto un confronto costante. Dal Sunday Sport al marito calciatore al padre arbitro, il calcio è stato il fil rouge della sua vita. Non mi piace il calcio, è tutto marketing e soldi. Cosa hai pensato quando hai saputo della chiusura di Quelli?. La Rai è un marchio storico e furono gli anni d’oro. I giovani cantanti in Rai non trovano molto spazio davanti a X Factor. Era un programma per tutti, le canzoni adesso non si conoscono ma credo sia una scelta di Sky. Sei il peggior giudice perché stai cercando una pop star. Non so chi sia, non so nemmeno chi sia. Ci sono stati dei problemi con la programmazione, ma sono soddisfatto perché è una nuova trasmissione, fatta da zero con Paola. Sono un soldato e non un generale, quindi mi piacciono i progetti rischiosi. Non sto lì ad aspettare le telefonate, le cose che mi danno sono dure. Entrambi lo ricordiamo come un grande momento. C’è un momento in cui non sei riuscito a gestire il successo?. Non avevo la testa in giro. Dico sempre che i miei più grandi nemici sono sempre state le donne. Cerco di esserci per loro, sono una madre molto attenta. Ha detto che è stato un miracolo che Niccol sia ancora una bella figura. È stata una bellissima giornata quando ho capito che mio figlio ce l’aveva fatta. L’uomo che è anche un mio alleato è Giovanni. Spero che possano raggiungerli con il sorriso ma anche con sacrificio perché le cose vanno conquistate. Mi hanno accolto negli ultimi tre anni. Simona Ventura potrà condurre il Festival di Sanremo o ritirarsi alle Maldive tra dieci anni. Mi chiedo se Agnelli abbia detto che ero il peggior giudice di XFactor. Non so chi sia, era con il Maneskin.