Il fondatore di un’azienda russa di tecnologia di pagamento è stato arrestato a Mosca questo mese con l’accusa di frode. Vrublevsky è accusato di gestire diversi schemi di pagamento fraudolenti e di aver facilitato il riciclaggio di denaro per il più grande mercato darknet russo. Secondo le informazioni ottenute da KrebsOnSecurity, è probabile che Vrublevsky sia stato arrestato a causa della sua diligenza nel documentare i legami tra i servizi di sicurezza statali russi e la criminalità informatica clandestina. Le aziende coinvolte nella vendita di servizi online che tendono a generare un gran numero di storni di addebito e segnalazioni di frode hanno un rischio maggiore di fallimento, ed è per questo che ChronoPay fornisce l’accesso alle reti globali di carte di credito per i commercianti ad alto rischio. Vrublevsky è stato condannato a 2,5 anni in una colonia penale russa per aver convinto uno dei suoi principali affiliati a lanciare un attacco distribuito di negazione del servizio contro un concorrente. Vrublevsky ha iniziato a lavorare su una nuova piattaforma di pagamenti digitali a Hong Kong dopo il suo rilascio dal carcere. La Hong Kong Processing Corporation si trova a Hong Kong. Secondo i pubblici ministeri russi, la truffa è andata così: i consumatori avrebbero ricevuto un SMS con collegamenti a siti che affermavano falsamente che un certo numero di note aziende stavano sponsorizzando estrazioni e lotterie per le persone che si iscrivevano o accettavano di rispondere a sondaggi. KrebsOnSecurity ha ricevuto una grande quantità di informazioni che sono state recentemente rubate da ChronoPay quando il server dell’azienda è stato compromesso. Per mostrare come distribuisce in modo creativo il rischio associato all’elaborazione ad alto rischio attraverso una pletora di società di comodo e processori di terze parti, ChronoPay ha utilizzato l’installazione di Confluence. Vrublevsky sembra aver documentato tutti i suoi 20 anni di storia personale e professionale nel settore dei pagamenti ad alto rischio, inclusa l’impresa più recente dell’azienda con HPay. L’archivio hackerato ha un documento datato aprile 2021. Vrublevsky ha scritto di funzionari delle forze dell’ordine russe coinvolti nell’elaborazione dei pagamenti con carta di credito per i siti di gioco d’azzardo online. Il criminale informatico condannato che ha condiviso i dati con KrebsOnSecurity si chiama BadB Horohorin. Horohorin ha affermato che Vrublevsky ha utilizzato la sua conoscenza delle reti di elaborazione delle carte per estorcere persone nel settore del gioco d’azzardo online. Horohorin ha detto di aver hackerato e condiviso l’installazione perché Vrublevsky aveva minacciato un membro della famiglia. avel ha scritto scrupolosamente il suo diario per molto tempo e ci sono molte informazioni sulle persone che conosce. Ci sono voci di diario sui giocatori delle industrie russe del gioco d’azzardo online e dei bookmaker. L’autoproclamato re della frode, un cittadino russo che gestiva una rete di frode pubblicitaria soprannominata “Methbot” che ha rubato 7 milioni di dollari agli editori attraverso i bot, è una delle scappatelle raccontate nei diari del fondatore. Secondo il notiziario russo, Vrublevsky e la società gestivano “Inferno Pay”, un portale di pagamenti che funzionava con Hydra, il più grande mercato russo della darknet per merci illecite. Si presume che il CEO di ChronoPay abbia gestito una piattaforma di pagamento. Kommersant ha affermato che le autorità russe hanno anche perquisito l’abitazione di Dmitry Artimovich, un ex direttore di ChronoPay che insieme a suo fratello Igor era responsabile della gestione della botnet Festi, la stessa botnet spam utilizzata per anni per pompare e-mail spazzatura che promuovevano i siti Web affiliati alle farmacie di Vrublevsky. Secondo Artimovich, Vrublevsky è stato coinvolto in molte attività losche, ma non pensa che il suo arresto fosse correlato alla truffa.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.