Dobbiamo ricominciare con una lunga corsa verso questa Calabria straordinaria, che deve prima di tutto riorganizzarsi, che non può permettersi più superficialità e approssimazione. È questo uno dei passaggi con cui l’assessore regionale al turismo, marketing territoriale e mobilità, Fausto Orsomarso, si è rivolto alla rete istituzionale territoriale, nella seconda giornata di Turismo in Calabria – Stati Generali, che si sta svolgendo a Falerna e che oggi si hanno ospitato sindaci e amministratori, rappresentanti di province, università, enti locali, parchi nazionali o regionali, camere di commercio, associazioni di categoria, Gal (Gruppi di Azione Locale), bandiere, patti territoriali, associazioni sindacali. Orsomarso ha parlato loro di un progetto per riscrivere la narrativa turistica sulla base dei suoi distintivi marcatori di identità, nonché di un marchio ombrello e di un progetto quadro per tutta la futura comunicazione turistica regionale. Sarebbe possibile vedere gli occhi dei turisti. Il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio, nel suo intervento si è soffermato sulle criticità e le prospettive della destinazione Calabria. Rio ha elogiato l’assessore Orsomarso per aver svolto una vera e propria operazione di trasparenza sulla costruzione del Piano Regionale di Sviluppo Turistico. Nel contesto dei turisti autoctoni, che si dividono in identità, xenofili e nazionalisti, è sui primi che si devono concentrare i primi passi. Nell’iniziativa sono stati coinvolti il ​​direttore generale reggente dell’assessorato al turismo della Regione Calabria e Antonino di Lorenzo, l’esperto consulente del Consiglio di Orsomarso. Verrà condiviso il primo resoconto delle due giornate di confronto, ascolto e proposte e verranno illustrate le nuove linee programmatiche con gli interventi conclusivi dell’Assessore Regionale al Turismo.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.