Questo ingrediente viene aggiunto all’acqua di cottura nella ricetta tradizionale della pasta e ceci. È un piatto povero della tradizione italiana che pasta e ceci vengono portati in tavola in tante varianti regionali. La ricetta può essere servita come piatto unico perché ricca sia di zuccheri che di calorie. Alcune persone aggiungono pancetta, passata di pomodoro o cotenna. Il direttore del programma Longevity & Cancer dell’Ifom di Milano Valter Longo ha citato un piatto, pasta e legumi nel libro A tavola della longevità. La base di una dieta equilibrata che aiuti a prevenire il sovrappeso e le malattie croniche, come malattie cardiovascolari e diabete, dovrebbe includere almeno due volte a settimana il consumo di ceci. Per trovare uno stile alimentare sano non è necessario andare troppo lontano, basta guardare la cucina italiana. La ricetta che vi proponiamo prende ispirazione dalla cucina toscana, con erbe aromatiche e uno spicchio d’aglio. Se non avete molto tempo, la pentola a pressione è il modo più efficace per fare una salsa: dopo aver lasciato in ammollo per circa 12 ore, preparate la salsa nella pentola a pressione, fate rosolare per un paio di minuti i ceci, aggiungete l’eventuale aromi a piacere. Una volta cotti, aggiungeteli alla pasta e fate cuocere ancora per qualche minuto, mescolando per amalgamare al meglio i sapori. Il modo migliore per cuocere i ceci è cuocerli lentamente a fuoco basso in acqua e concentrato di pomodoro per circa tre ore. Se l’acqua che utilizzate è molto calcarea, basta un pizzico di bicarbonato per rendere i ceci morbidi e cremosi. “Questo ingrediente va aggiunto all’acqua di cottura” è tratto dall’articolo Pasta e ceci, ricetta tradizionale svelata da Alessandro Borghese.