La nostra newsletter nei giorni feriali, The Download, fornisce una dose quotidiana di ciò che sta accadendo nel mondo della tecnologia. Un alto funzionario del governo ha affermato che l’Ucraina ha iniziato a utilizzare la tecnologia di riconoscimento facciale per identificare i soldati russi morti. Mykhailo Fedorov, vice primo ministro dell’Ucraina e ministro della trasformazione digitale, ha affermato che il suo paese stava utilizzando un software di riconoscimento facciale per trovare gli account sui social media dei soldati russi morti. Ha scritto sul suo canale Telegram che l’obiettivo era chiarire la disinformazione sulla guerra nel paese, e in particolare il russo afferma che si tratta solo di un’operazione speciale con poche perdite. Forbes ha riferito che un fornitore di riconoscimento facciale con sede a New York aveva affermato che l’Ucraina stava utilizzando i suoi servizi gratuitamente. Federov ha detto che le autorità ucraine stavano cercando di convincere i parenti a venire a raccogliere i corpi. Il ministero della Difesa russo ha ammesso che 498 delle sue truppe erano state uccise a marzo, ma i funzionari statunitensi e ucraini ritengono che il numero totale di morti sia molto più alto. Secondo le stime della NATO, fino a 40.000 soldati russi sono stati uccisi, feriti, fatti prigionieri o sono scomparsi. La Cina vuole sapere come è iniziata l’epidemia?. Secondo un gruppo internazionale di scienziati, il luogo in cui è iniziata la pandemia è stato il mercato di animali vivi e frutti di mare nella città di Wuhan. Scopriremo mai come è iniziata la pandemia?. La Cina è interessata a sapere?. Se vuoi saperne di più, puoi ascoltare il quarto episodio della serie Curious Coincidence. Le cose vanno davvero male ora e come vogliamo che Putin perda la guerra?. Oggi ricorre un mese dall’inizio della guerra. La Russia e l’estrema destra americana si stanno mentendo a vicenda sulla guerra. Gli attacchi della Russia contro obiettivi civili hanno distrutto la vita di tutti i giorni. Alcuni pattinatori di roller derby hanno cercato di avviare un progetto. In un’intervista al Washington Post, Ingvild Bode, ricercatrice di armi presso l’Università dei danesi del sud, ha parlato dell’impatto dell’esplosione dei droni sulla situazione in Ucraina. In questi tempi strani, un luogo di comfort, divertimento e distrazione. Le foto in questo articolo del New York Times sugli intagliatori di pietra messicani sono incredibili e saranno entusiasti di apprendere che stiamo tutti leggendo di più.