La NATO ha stimato che la Russia ha perso fino a un quinto delle sue forze di combattimento inviate in Ucraina in circa un mese di combattimenti. Un alto funzionario militare dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico ha affermato che nel conflitto in Ucraina sono stati uccisi tra i 7.000 ei 15.000 soldati russi. Un funzionario della NATO ha affermato che la Russia potrebbe aver perso il 10% del suo equipaggiamento. Le stime della NATO sulle vittime russe non erano così alte, ha detto ai giornalisti un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti. I funzionari della NATO dovrebbero aumentare la pressione sulla Russia quando i leader dell’alleanza si incontreranno giovedì a Bruxelles. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha dichiarato mercoledì di essere determinato a sostenere l’Ucraina. Il vertice della NATO sarà seguito da una riunione del Gruppo dei Sette e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si aspetta che ciò avvenga. Il signor Zelensky ha invitato le persone in tutto il mondo a mostrare il loro sostegno all’Ucraina giovedì 24 marzo, un mese dall’invasione della Russia. Il Segretario di Stato ha affermato che le forze russe hanno commesso crimini di guerra. Secondo i funzionari locali, i bombardamenti russi hanno distrutto tra l’80% e il 90% di Mariupol. La Wall Street Journal Interactive Edition è stata convocata da Mosca. Lunedì, l’ambasciatore John Sullivan gli ha consegnato una nota di protesta per il signor Biden che ha definito Putin un criminale di guerra. Jake Sullivan, il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, ha detto ai giornalisti a bordo dell’Air Force One che il signor Biden avrebbe discusso della sicurezza energetica europea con le sue controparti europee. I funzionari della NATO sono preoccupati che la Cina possa fornire supporto materiale alla Russia durante la guerra e hanno chiesto a Pechino di contribuire a porre fine pacifica ai combattimenti. Secondo l’ufficio del primo ministro, il Regno Unito dovrebbe annunciare giovedì che fornirà 6.000 nuovi missili difensivi e 25 milioni di sterline alle forze armate ucraine. Il ministro degli Esteri russo ha accusato la parte ucraina di aver cambiato posizione durante i colloqui. Gli Stati Uniti e altri hanno inviato armi e assistenza umanitaria all’Ucraina per aiutarli a combattere l’attacco russo. L’operazione viene eseguita rigorosamente in conformità con i piani e i compiti e ulteriori informazioni sulle perdite russe verranno fornite quando lo riterranno opportuno, secondo il portavoce del Cremlino. Il signor Biden si recherà in Polonia per discutere della situazione dei rifugiati lì, con oltre due milioni di persone che hanno attraversato il confine dall’Ucraina. Le Nazioni Unite hanno affermato che la Polonia è stata il principale destinatario di rifugiati in fuga dall’Ucraina, con oltre 2,1 milioni di persone. La città portuale meridionale di Mariupol è stata particolarmente devastata, con le forze russe e ucraine bloccate in una guerra strada per strada attraverso il centro della città, poiché gli attacchi aerei di Mosca hanno decimato interi quartieri nel tentativo di conquistare il suo primo grande centro urbano da quando ha lanciato il suo assalto a un mese fa. I combattimenti intorno a Mariupol sono in corso sin dai primi giorni dell’assalto della Russia, ma la città ha assistito a livelli di attacco intensificati nelle ultime due settimane man mano che la battaglia si avvicinava. Per più di due settimane Mariupol è stata accerchiata dall’esercito russo e bombardata. Ci sono combattimenti di strada, come in un brutto sogno della seconda guerra mondiale, e molti residenti stanno fuggendo a piedi dalla città. Il ministero della Difesa russo ha dichiarato mercoledì di aver distrutto un grande arsenale di armi ucraino, comprese le attrezzature ricevute dai paesi occidentali. Un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti mercoledì che le forze russe hanno smesso di cercare di spostarsi verso Kiev e si trovano invece nella periferia della città. L’alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha affermato che le forze russe sono state respinte a 34 miglia a nord e ad est di Kiev. Il funzionario ha affermato che i russi hanno lanciato operazioni più aggressive intorno a Luhansk. Mariupol era uno dei luoghi in cui l’esercito ucraino stava combattendo per frenare gli attacchi russi. Oleg Zhdanov, analista militare e colonnello di riserva dell’esercito ucraino, ha affermato che i tentativi russi di accerchiare Kiev non hanno avuto successo. Le truppe russe potrebbero essere tagliate fuori dal confine russo se le forze ucraine le attaccassero dalle retrovie.