Nuove domande su un’altra figura al centro dello stratagemma di Trump per sovvertire le elezioni del 2020 vengono sollevate dall’accesso illimitato al capo dello staff di Donald Trump e forse ad altri nella sua ala ovest. Secondo il comitato ristretto del 6 gennaio, le teorie legali utilizzate nelle ultime settimane della presidenza Trump potrebbero essere considerate cospirazione criminale e frode. Il comitato ristretto ha prove che dimostrano che quando un grande aiutante di Pence ha sfidato Eastman, inizialmente gli ha detto che due giudici della Corte Suprema lo avrebbero sostenuto. L’affermazione, descritta da Greg Jacob al comitato ristretto all’inizio di quest’anno, sembrava essere un’ipotesi basata sull’analisi della lunga carriera legale di Thomas. Il rappresentante Jamie Raskin è del Maryland. Secondo POLITICO, i nuovi dettagli sollevano importanti interrogativi sul fatto che Eastman avesse una ragione specifica per credere che il giudice Thomas avrebbe sostenuto la sua mossa radicale. Uno dei massimi avvocati della giuria, House General Counsel Douglas Letter, ha definito l’attore centrale nello sviluppo di una strategia legale per giustificare un colpo di stato la figura più significativa delle indagini. Ha convinto Trump a sostenerlo perché credeva che Pence potesse rifiutarsi di contare i voti di diversi stati che Biden ha vinto. Secondo Jacob, la versione suggerita da Eastman avrebbe previsto che le legislature statali del GOP negli stati vinti da Biden sostituissero gli elettori democratici con i lealisti di Trump. Jacob ha detto al comitato ristretto che se il caso fosse andato alla Corte Suprema, avrebbero perso 9-0. Jacob ha ricordato che Eastman ha detto che credeva che la corte avrebbe votato 7-2. Jacob ha detto alla commissione che non riusciva a ricordare l’altra giustizia che era stata menzionata come possibile voto per Trump. John Wood ha chiesto informazioni sul punto di vista di Jacob secondo cui nessun giudice della Corte Suprema avrebbe sostenuto il piano di Eastman quando è apparso davanti al comitato per perorare il Quinto. C’è un dottore.” “Dott.”. Wood ha chiesto se era d’accordo con il signor Jacob sul fatto che nessun membro della Corte Suprema avrebbe sostenuto la sua posizione. Secondo il signor Jacobs, nessun membro della Corte Suprema sosterrebbe il caso. Ha sostenuto che se la sessione fosse stata ritardata, i tribunali avrebbero potuto non essere d’accordo con lui.