Italia Nostra sostiene la volontà del sindaco di acquisire il complesso ex Eridanaia da adibire a grande parco cittadino. La sezione di Forl dell’associazione sostiene la proposta che consentirebbe la conservazione di un luogo divenuto nel tempo fonte di biodiversità. Tra le aree industriali dismesse vicine al centro storico e alla ferrovia, Eridania è l’unica in cui non si è intervenuto nei cinquant’anni dalla sua chiusura. La prossima asta per l’ex Eridania, che si estende su 16 ettari, è attualmente in amministrazione fiduciaria. L’ultima asta, in cui sono stati venduti cinque milioni di dollari, è stata pari al valore del terreno agricolo che oscilla tra i 50 ei 60mila dollari per ettaro. L’intenzione del sindaco è di finanziare l’acquisto dell’ex zuccherificio con i fondi del PNR. La proposta ufficiale non è stata ancora fatta ma nessuno ha escogitato un piano. L’offerta che il Comune di Forl si appresta a fare ha buone probabilità di essere presa in considerazione. L’acquisizione dell’ex Eridania da trasformare in parco è uno degli obiettivi di fine mandato di Zattini e la città chiede da anni che quella zona venga restituita al bene comune.