Nel complesso lo studio, che esamina il traffico di posta elettronica tra docenti, ricercatori e personale del campus, conferma che la vicinanza fisica è importante per la collaborazione sul posto di lavoro, ma aggiunge nuove rughe su come ciò avvenga. Dopo essersi incontrati in un ristorante del campus, è più probabile che le persone comunichino via e-mail che in un corridoio affollato. Gli studi su come le relazioni spaziali possono influenzare i legami sociali sono stati di interesse sia per gli studiosi dell’ambiente costruito che per i sociologi. Il lavoro passato spesso utilizzava i dati del sondaggio per tenere conto delle interazioni, ma le informazioni e-mail del campus aggiungevano dati concreti alla ricerca. Bahij Chaucey, ricercatore presso il MIT City Form Lab e coautore del documento, afferma che le idee potrebbero essere esplorate in altri ambienti di lavoro. Il documento, “Struttura spaziale del posto di lavoro e comunicazione tra colleghi: uno studio sullo scambio di posta elettronica e sulle relazioni spaziali nel campus del MIT”, è stato pubblicato in anticipo in forma online a marzo. Un ampio corpus di borse di studio ha esaminato le interazioni sul posto di lavoro, spesso influenzate dal compianto Thomas Allen, un professore alla MIT Sloan School of Management il cui interesse per l’argomento è stato stimolato da un periodo di lavoro in Boeing. Gli studiosi hanno esaminato il numero di individui in un’unità per stimare la quantità di scambio da persona a persona. Per vedere come l’ambiente costruito potrebbe interagire con i modelli di posta elettronica, il team ha esaminato le relazioni spaziali tra le unità di ricerca. Gli studiosi hanno modellato i probabili percorsi a piedi verso l’ufficio o il laboratorio dei lavoratori del MIT sulla base dell’indagine Commute to Work del MIT, oltre a stimare il traffico pedonale totale o l’affollamento di ogni corridoio e punto di ristoro nel campus. Le mense sono luoghi in cui la comunicazione verbale e visiva è una parte importante della cultura alimentare, soprattutto in un ambiente di ricerca. Se gli uffici delle persone sono collegati tramite il sistema Infinite Corridor, è più probabile che si impegnino nello scambio di e-mail che se devono uscire. Il corridoio in cui la persona A potrebbe passare davanti all’ufficio della persona B mentre va al lavoro tende ad essere più affollato, quindi riduce la probabilità che A e B si impegnino in uno scambio di e-mail. Nuovi legami sociali possono emergere tra le persone che vengono introdotte da connessioni reciproche, se una mensa più affollata offre maggiori opportunità per impegnarsi in conversazioni di gruppo. Lo Stata Center e l’edificio Sloan hanno grandi caffetterie al piano terra e posizionano strategicamente salotti sociali o strutture per la ristorazione in luoghi in cui l’accesso dagli uffici circostanti è il più alto. Gli autori affermano nel documento che la pianificazione di ambienti per incoraggiare una maggiore interazione tra diversi gruppi può offrire un percorso per collegare i social network e incoraggiare lo scambio di informazioni tra parti altrimenti improbabili.