Anche se la guerra in Ucraina finisce, l’America deve porre fine alla sua dipendenza dal petrolio. La nostra dipendenza dal petrolio non ha distorto la nostra politica estera, i nostri impegni per i diritti umani, la nostra sicurezza nazionale o il nostro ambiente. Le nazioni occidentali finanziano la NATO e aiutano l’esercito ucraino con i nostri dollari delle tasse, e poiché le esportazioni di energia della Russia finanziano il 40 percento del suo bilancio statale, finanziamo l’esercito di Putin con i nostri acquisti di petrolio e gas russi. Walter Meier, un ricercatore del National Snow and Ice Data Center, ha dichiarato all’Associated Press che il nord e il sud non si stanno sciogliendo contemporaneamente. È stata la prima volta che gli esseri umani hanno notato che una piattaforma di ghiaccio era crollata. Il livello del mare aumenterebbe di oltre 160 piedi in tutto il mondo se tutta l’acqua nell’Antartide orientale si sciogliesse. Sono rimasto deluso nel vedere il presidente Biden e il segretario di Stato Antony Blinken raddoppiare la nostra dipendenza dal petrolio, piuttosto che concentrarsi sulle energie rinnovabili. Apparentemente spaventato dalle false affermazioni repubblicane secondo cui le politiche energetiche di Biden sono responsabili dell’aumento dei prezzi della benzina, il suo team ha implorato alcune delle più grandi dittature petrolifere del mondo, come Venezuela, Iran e Arabia Saudita, per convincerle a pompare più petrolio e butta giù la benzina. Anche se permettessimo alle compagnie petrolifere di cercare petrolio in ogni parco nazionale, l’effetto a breve termine sui prezzi della benzina sarebbe insignificante. Nell’ultimo decennio, l’industria petrolifera statunitense ha speso tonnellate di denaro per finanziare la crescita totale della produzione, contribuendo a mantenere bassi i prezzi, ma sostenere i profitti si è rivelato sfuggente. L’Arabia Saudita è il paese con la capacità più economica, di riserva e flessibile di influenzare i prezzi globali del petrolio. Due anni fa, il presidente Donald Trump chiedeva all’Arabia Saudita e alla Russia di tagliare la loro produzione, perché il petrolio era sceso a circa 15 dollari al barile sui mercati mondiali, danneggiando le compagnie petrolifere statunitensi. Il prezzo è sceso a causa di una guerra dei prezzi tra Russia e Arabia Saudita. Biden vuole che i sauditi aumentino la loro produzione per abbassare i prezzi. Finché siamo dipendenti dal petrolio, imploriamo sempre qualcuno, di solito un cattivo, di alzare o abbassare il prezzo, perché noi soli non siamo padroni del nostro destino. Il crollo dei prezzi mondiali del petrolio tra il 1988 e il 1992 è stato la causa della caduta dell’Unione Sovietica. Richiede a tutte le società elettriche statunitensi di ridurre le proprie emissioni di carbonio passando all’energia rinnovabile a un tasso dal 7 al 10 percento all’anno. L’organizzazione si chiama C.E.O. American Electric Power si è impegnata a raggiungere l’azzeramento delle emissioni nette di carbonio entro il 2050, utilizzando principalmente gas naturale come riserva. È necessaria una legge nazionale che dia a ogni consumatore la possibilità di unirsi a questa lotta. Sarebbe una legge che eliminerebbe la burocrazia normativa sull’installazione di sistemi solari sui tetti, concedendo a ogni famiglia in America uno sconto fiscale per farlo, come ha fatto l’Australia, motivo per cui sta facendo crescere i suoi mercati delle energie rinnovabili più velocemente pro capite di Cina, Europa , Giappone e America. Ci porterebbe a un’economia di energia pulita molto più velocemente se ne facessimo una missione nazionale. Durante la seconda guerra mondiale, il governo degli Stati Uniti chiese ai cittadini di piantare giardini della vittoria e di mettere da parte le conserve per le truppe. I tetti solari sono la lotta della nostra generazione contro le petro-dittature, quali giardini della vittoria erano per il nostro sforzo bellico?. Ridurre il limite di velocità sulle autostrade a 60 miglia orarie è il modo più sicuro per il clima per abbassare i prezzi della benzina oggi. È troppo chiedere una vittoria nella guerra contro Putin in cui il risultato è aria più pulita, non carri armati in fiamme?