Gli stadi della Serie BKT diventano centri di raccolta per le popolazioni colpite dal conflitto nella 32a e 33a giornata. La Lega Serie B, insieme ai 20 soci, ai tifosi e in collaborazione con la Federcalcio ucraina, è impegnata in azioni concrete in questo momento storico complesso e particolare. L’iniziativa fa seguito ai 5 minuti di ritardo promossi dalla FIGC con cui la Serie BKT e tutto il calcio italiano sono scesi in campo il 26 e 27 febbraio, ma anche al messaggio “B per la pace”, trasmesso dalla Lega Serie B al turno successivo.