Dopo il successo di quindici giorni fa a Putignano i rossobl si ripetono con pieno merito e conquistano anche il non facile campo di Andria al termine di una gara a senso unico che conferma il buon periodo di forma vissuto dai Pitagorici. La capacità di un avversario di contrastare il ritmo imposto da Gentile e compagni è stata rovinata dalle contromosse di mister Cusato e dall’ottima interpretazione tecnico-tattica dei suoi ragazzi. Il Crotone parte subito forte e dopo 20′ si porta in vantaggio per il 13-5: la difesa cupa e coesa, con Mariano e Gentile i protagonisti più evidenti, contrasta efficacemente il mancino Marmo e innesca i ripetuti contropiedi in cui, a sua volta, Jordy e compagni. L’approccio rossobl è quello giusto, grazie ad una circolazione di palla ragionata e ben basata sui fondamentali di gioco. Perri, Nesputo e Berlingeri trovano sistematicamente il tiro dai sei metri e la prima parte del match si chiude con il Crotone in vantaggio di 20 a 9. Mister Colasuonno ha cercato una difesa più profonda nel secondo tempo. Con l’acquisizione di Lucente in primis e dei vari Vrenna, Riganello, Caristo e Menzano, i crotonesi si aggrappano alla ritrovata veemenza dell’avversario. Non è facile scegliere i migliori giocatori in campo, anche se sono bravi, perché sono tutti bravi ragazzi del Giaquinta. Tra i giovani atleti di mister Colasuonno, Zagaria è stato il più perspicace. Lo staff guidato da Mister Cusato potrà lavorare con la stessa intensità di prima del rush finale. Zagaria (6), Marmo (6), Di Liddo, Del Giudice (1), Santovito (2), Cavaliere (2), Giorgio, Terlizzi (2), Dentico, Leonetti, E. COACH: Colasuonno Crotone: Lo Guarro, Jordy (14), Nesputo, Mariano (8), Perri (5), Gentile (4), Berlingeri (1), Lucente (2), Vrenna, Caristo, Riganello, Menzano.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.