Un ritratto di Warhol di Marilyn Monroe è destinato a diventare l’opera d’arte del XX secolo più costosa mai venduta all’asta. L’opera è stata consegnata a Christis dalla Thomas and Doris Ammann Foundation, che utilizzerà i proventi della vendita per migliorare la vita dei bambini di tutto il mondo. La vendita di questo singolo dipinto costituirà l’asta filantropica con il maggior incasso dalla vendita del catalogo “The Collection of Peggy and David Rockefeller” nel 2018, con il cento per cento del ricavato andato in beneficenza. La cornice pubblicitaria originale per il film “Niagara” era basata su un dipinto di Andy Warhol, ma il suo dipinto di Marilyn è più famoso ora. Warhol ha creato serigrafie di Marilyn Monroe dopo la sua morte. Nel 1964 sviluppò una tecnica di serigrafia più raffinata e dispendiosa in termini di tempo, antitetica alla produzione di massa per la quale è meglio conosciuto. I fratelli Ammann hanno fondato Thomas Ammann Fine Art nel 1977 e hanno sostenuto molti artisti d’arte moderna e contemporanea. Dopo la morte del fratello nel 1993, Doris ha continuato a gestire la galleria con grazia, conoscenza e discrezione, continuando a sostenere le carriere di un’influente generazione di artisti. Il dipinto più significativo del XX secolo che sta per essere messo all’asta, Marilyn di Andy Warhol, è l’epitome della Pop Art americana e la promessa dei sogni, ha affermato Alex Rotter, presidente di Christi’s 20th and 21st Century Art. La Marilyn di Warhol è uno dei più grandi dipinti di tutti i tempi ed è un’opportunità unica per presentare questo capolavoro al mondo. L’opera d’arte più costosa del ventesimo secolo è un ritratto di Marilyn Monroe di Andy Warhol, messo all’asta per 200 milioni.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.