Ci sono agenti di polizia nelle strade durante una protesta contro l’invasione dell’Ucraina. I russi stanno lasciando il loro paese a causa dell’invasione dell’Ucraina. Molti di loro sono fuggiti in altri paesi temendo la legge marziale, la chiusura delle frontiere e le difficoltà economiche. Anna ha lasciato il suo lavoro a Mosca per stare con la sua famiglia in Georgia. mi arrabbierei anch’io. Valeriya, professoressa all’Università statale di San Pietroburgo, è fuggita a Istanbul, in Turchia, con suo marito la scorsa settimana. Non credo di poter essere biasimato per questo. Le autorità russe hanno represso le proteste contro la guerra, la copertura mediatica del conflitto e chiunque sia apertamente critico nei confronti del governo, ed è per questo che se ne è andato. Più di 15000 persone sono state arrestate in Russia per aver protestato contro il conflitto, secondo l’OVD-Info. Ha detto di essere stato trattato bene in Georgia, ma di aver assistito ad alcune tensioni. Ha detto che il popolo georgiano era molto accogliente. La Russia è un forte alleato della Bielorussia. Ha detto che i proprietari avevano fatto entrare gratuitamente gli ucraini. Al loro posto mi comporterei allo stesso modo. I georgiani ti vedono come una persona contraria alla guerra e alla dittatura di Putin quando ti vedono assumerti la responsabilità di ciò che fa la Russia. Il governo della Georgia è diverso e Grozovski crede di non essere al sicuro a lungo termine. Ha detto che il governo georgiano ha paura delle truppe russe e vuole fare affari con loro. Ha detto che in Georgia non è sicuro che rimanga troppo a lungo. L’UE stima che quasi 850 persone siano morte nella guerra della Russia contro la Georgia nel 2008. Il conflitto riguardava due territori contesi – Ossezia del Sud e Abkhazia – che la Russia riconosceva come stati indipendenti ma che Georgia, Stati Uniti, Regno Unito e la maggior parte degli altri stati delle Nazioni Unite considerano territorio georgiano.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.