Il progetto di Maurizio Cattelan “Ninna Nanna” sarà presentato a Milano al Museo del Novecento e al Cimitero Monumentale. La sala del Tempio Crematorio del Cimitero Monumentale ospiterà da oggi al 6 novembre 2022 “Lullaby”. L’opera di Cattelan sarà donata al Museo del Novecento al termine della mostra. La prima mostra personale dell’artista all’estero presso la Galleria Laure Genillard si tiene nel 1994 in concomitanza con il recupero delle macerie dell’edificio da una discarica. Nella versione londinese, parte dei detriti viene raccolta in una borsa da viaggio blu simile a quella utilizzata per raccogliere il materiale da demolizione, ma che allo stesso tempo ricorda le borse usate negli ospedali per trasportare la biancheria contaminata. Grazie alla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato ai Servizi Civici e Generali, l’opera viene presentata per la prima volta a Milano. Lullaby sarà donato al Museo del Novecento di Milano dopo essere stato acquistato dall’artista. Il sindaco Giuseppe Sala ha ringraziato Maurizio Cattelan per aver regalato Ninna nanna a Milano, ma anche per averlo realizzato e per quello che rappresenta. Milano non dimentica e nel luogo dedicato alla memoria, il nostro Monumentale, oggi con Lullaby onora la memoria di coloro che persero la vita nella strage del PAC. Grazie alla donazione dell’opera al Museo del Novecento, l’opera va oltre il suo valore artistico e assume un significato più forte. Lullaby entrerà a far parte del patrimonio artistico e storico delle collezioni civiche milanesi grazie alla sensibilità e alla generosità di Maurizio Cattelan. È un dovere civico e istituzionale che dobbiamo alle famiglie delle vittime e alla città di Milano che, come ieri, continua ad impegnarsi nella lotta alla mafia, a 29 anni da quella terribile strage mafiosa. Le macerie di Lullaby sono di Milano, quindi ho pensato che fosse un dovere riportarle in città. Il lavoro di Cattelan è stato esposto nell’articolo.