Un utente si è assicurato un server cache disattivato e ne ha pubblicato un post su Internet.

Un provider di servizi Internet si è sbarazzato del vecchio server mentre esegue l’aggiornamento a sistemi più recenti.

C’è un thread intitolato “Quindi ho un server cache Netflix.” con un sacco di immagini del server rosso brillante e di cosa c’è dentro.

PoisonWaffle3 ha affermato nel suo post che poteva trovare solo panoramiche, guide di installazione e configurazione per il loro software proprietario, nonché altre informazioni, su Internet.

Non sapeva cosa c’era nella scatola rossa.

Nel server cache sono stati inclusi un singolo processore Intel Xeon E5 2650 v2, 64 GB di memoria DDR3 e una scheda Ethernet da 10 GbE.

Secondo Dave Temkin, l’ex vicepresidente di Network Systems Infrastructure, il server cache è solo una scatola Intel.

Non fanno molto altro e sono progettati per avere una linea enorme dal disco alla scheda di rete.

Ha un customNIC ma non è pazzo.

Uno dei dispositivi di archiviazione guasti è stato sostituito da PoisonWaffle3 e potrebbe usarlo come memoria collegata alla rete a casa.

Ha senso, dato che ha avuto spazio di archiviazione gratuito.

Ecco come appare un server cache, secondo PoisonWaffle3 su Internet.

Non c’erano informazioni su cosa c’era nella scatola rossa.

Ho l’opportunità di ottenere un server cache dal lavoro.

Non ho ancora tutti i dettagli, ma so che i dispositivi in ​​pensione sono pieni di dischi a stato solido che hanno molti cicli di lettura/scrittura.

You may also like

Crotone

Il progetto si propone di supportare i malati di Alzheimer e le loro famiglie nell’organizzazione ...

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *